Le sfide di progettare il nuovo Museo dell’Acropoli iniziaronocon la responsabilità di ospitare le sculture più drammatiche dell’antichità greca. La posizione polemica dell’edificio ha aggiunto ulteriori gradi di responsabilità al progetto. Situato ai piedi dell’Acropoli, il sito ci ha messi di fronte a scavi archeologici delicati, alla presenza della città contemporanea e della sua rete stradale, e al Partenone stesso, uno degli edifici più influenti della civiltà occidentale. In combinazione con un clima caldo in una regione terremotata, queste condizioni ci hanno spinto a progettare un museo semplice e preciso con la chiarezza concettuale e matematica dell’antica Grecia.

Per prima cosa abbiamo articolato l’edificio in tre livelli progettati intorno alle esigenze specifiche di ciascuna parte del programma. La base del museo galleggia su piloti al di sopra degli scavi archeologici esistenti, proteggendo il sito con una rete di colonne collocate con particolare attenzione degli esperti. Questo livello contiene la hall d’ingresso e gli spazi espositivi temporanei, un auditorium e tutte le strutture di servizio. Una rampa di vetro che domina gli scavi archeologici conduce alle gallerie nel mezzo, formando una spettacolare stanza a doppia altezza sostenuta da alte colonne. La sommità, costituita dalla galleria rettangolare del Partenone, sistemata attorno a un cortile interno, ruota dolcemente per orientare i marmi del Fregio esattamente come erano nel Partenone secoli fa. Il suo involucro trasparente fornisce luce ideale per la scultura in vista diretta da e verso l’Acropoli, utilizzando la più moderna tecnologia del vetro per proteggere la galleria da calore e luce eccessivi.


Download (PDF, Sconosciuto)


Il senso della circolazione racconta una ricca esperienza spaziale dalla strada della città verso il mondo storico dei diversi periodi di indagine archeologica. Il percorso del visitatore attraverso il museo forma un chiaro anello tridimensionale, offrendo una passeggiata architettonica e storica che si estende dagli scavi archeologici, visibili attraverso un pavimento di vetro nella galleria d’ingresso, al Fregio del Partenone in una galleria con vista sulla città, e di nuovo giù per il periodo romano.

Bernard Tschumi Architects


Le foto sono per gentile concessione dello studio Bernard Tschumi Architects. Tutti i diritti sono riservati. ©Bernard Tschumi Architects


 

Progetto​ ​Nuovo Museo dell’Acropoli ​ ​Atene, Grecia

SitoSituato nell’area storica di Makryianni, il Museo si trova a circa 300 metri (980 piedi) a sud-est del Partenone. Il piano superiore (Galleria del Partenone) offre una vista panoramica dell’Acropoli e della moderna Atene a 360 gradi. Il museo è accessibile dalla strada pedonale Dionysios Areopagitou, che lo collega all’Acropoli e ad altri importanti siti archeologici di Atene.

Architetto Bernard Tschumi

Bernard Tschumi Architects, New York e Parigi

Architetto associato​ Michael Photiadis

ARSY Ltd., Atene

Dimensioni 21.000 metri quadrati (226.000 piedi quadrati) totali; 14.000 metri quadrati (150.000 piedi quadrati) di spazio espositivo

ProgrammaCommissione all’architetto – Settembre 2001

Posa della prima pietra – Settembre 2003

Completamento dell’edificio – Settembre 2007

Visita pubblica limitata all’installazione – Gennaio 2008

Apertura al pubblico – 20 Giugno 2009

 

La traduzione è a cura di Paola Branciaroli

Ti potrebbero interessare