Nuovo complesso parrocchiale Resurrezione di nostro Signore

Varignano – Viareggio

“Cantiere Aperto agli Architetti”

4 maggio 2019

 

Sta per concludersi a Viareggio la costruzione del nuovo complesso parrocchiale di Varignano, risultato del concorso bandito nel 2015 dalla Arcidiocesi di Lucca, per la sostituzione della precedente chiesa, datata primi anni ’80 e non più idonea all’uso.

Il concorso è stato inserito all’interno dei “Percorsi Diocesani” una iniziativa della Conferenza Episcopale Italiana volta a promuove nuovi modelli per l’edilizia di culto, pensati per rendere sempre più attuali i valori del messaggio evangelico ma anche attenti alla sostenibilità ed alle problematiche legate alla gestione futura dei beni.

Il nuovo complesso è stato realizzato su progetto e direzione lavori dello studio TAMassociati & Partners, responsabile del procedimento l’arch. Marco Bettini dello studio Pucci associati. Iniziato nel settembre 2017, il cantiere si sta avviando alla sua conclusione, con la dedicazione prevista dal parroco, don Marcelo Brunini, il prossimo 8 giugno alla presenza del nuovo arcivescovo di Lucca, mons. Paolo Giulietti.



Nell’ambito dell’iniziativa “Cantiere Aperto agli Architetti”, è stato promossa per il 4 maggio una nuova giornata dedicata ai professionisti dell’Ordine di Lucca, volta a visitare il cantiere e a conoscere i vari dettagli del processo costruttivo, anche grazie ad un incontro diretto con i progettisti e con i tecnici incaricati di seguire i lavori. La giornata segue quella già tenutasi lo scorso 25 giugno 2018, ad inizio posa delle strutture, e verterà in questa occasione sui temi generali della gestione del cantiere e della sua sicurezza, e su quelli più particolari della progettazione di dettaglio per le opere di finitura e impianti.

Download (PDF, Sconosciuto)

Il nuovo complesso parrocchiale di Varignano rappresenta un segno di rinnovamento per l’intero quartiere e un modello di partecipazione aperto alla città. Il progetto è infatti risultato di una attiva collaborazione tra attori sociali e istituzionali, che si intende estendere anche verso decisioni volte a migliorare fruibilità, servizi e viabilità all’interno del Varignano. L’obiettivo più ampio di questo nuovo edificio pensato per la collettività è quindi attivare un processo di rigenerazione urbana in grado di impattare su un sociale di difficile tradizione. E’ un compito impegnativo per un’architettura, ma ne rappresenta il fine decisivo, specie se fondato su un terreno che vuole unire  valori di fede e impegno civile”. TAMassociati

Il programma della giornata

Download (PDF, Sconosciuto)