Con il patrocinio del

partenariato

partenariato

Chagall e la Bibbia

Al Museo Diocesano di Milano, un’esposizione coordinata con la mostra “Marc Chagall. Una retrospettiva 1908-1985” che si svolge contemporaneamente al Palazzo Reale del capoluogo lombado. Ma non si tratta di una distinzione tra “Chagall sacro” al Museo diocesano e “Chagall profano” al Palazzo reale. L’artista russo-francese infatti ha vissuto sempre confortato da una speranza vivida che si esprime sempre in immagini dense di quella giocosa libertà che è propria solo dei fanciulli e dei poeti.

 

Dalla mia più tenera età, sono stato rapito dalla Bibbia. Essa mi sembrava e mi sembra tutt’ora, la fonte poetica più grande di tutti i tempi. Da allora ho cercato il suo riflesso nella vita e nell’arte”

Marc Chagall (1887-1985) si confrontò con questi temi per tutta la vita, sino alla realizzazione del ciclo sul Messaggio Biblico, negli anni Sessanta.

La mostra al Museo Diocesano, curata da Paolo Biscottini, costituisce una sezione della retrospettiva che Palazzo Reale dedica a Marc Chagall, e offre la possibilità di ammirare 60 lavori tra dipinti, acqueforti, sculture, ceramiche e 22 gouaches inedite.

Fuori dagli schemi stilistici del tempo, Chagall interpreta e interroga la Torah, come se dipingesse icone, con il medesimo atteggiamento contemplativo, ma con precisi riferimenti ai temi ebraici della narrazione che, peraltro, risente fortemente dell’iconografia occidentale, da lui scoperta a Parigi.

La forza creativa di Chagall ha un carattere esplosivo e si manifesta nella disseminazione di frammenti narrativi e simbolici che, nel loro insieme, acquistano valore iconico. La questione dell’immagine è fondamentale per comprendere la storia artistica di Chagall ed in modo particolare quella connessa al messaggio biblico.

Chagall e la Bibbia” è un viaggio che il visitatore compie insieme all’artista, entrando nella grande arca realizzata dallo studio Morpurgo de Curtis ArchitettiAssociati in cui sono esposti dipinti, gouaches, acqueforti, sculture e ceramiche, continue e progressive elaborazioni di temi delle Sacre Scritture su cui l’artista lavora nel corso degli anni.

L’artista fu attratto, fin dalla giovinezza, dalla Bibbia, che considerava come la più importante e affascinante fonte di poesia e di arte. Alla fine degli anni Venti, Chagall, riceve dall’amico editore Ambrose Vollard la commissione per una Bibbia illustrata. Per le incisioni destinate a questo importante lavoro l’artista esegue una serie di gouaches preparatorie e, prima ancora, le 22 gouaches pre-preparatorie, esposte oggi per la prima volta.

Da questo momento la Bibbia occupa l’intera produzione artistica di Chagall che, cominciando dalle prime gouaches, riprenderà questo tema nei dipinti, nelle sculture, nelle ceramiche, nelle vetrate, negli arazzi e nelle acqueforti acquerellate, in questa mostra accostate alle gouaches secondo una scelta che ha rispettato criteri tematici.

Nelle 22 gouaches che sono il fulcro dell amostra, è possibile cogliere, soprattutto nell’intuizione dello spazio, la predilezione dell’artista per scelte unidimensionali che non impediscono, pur in assenza di intenzioni prospettiche, il raggiungimento di esiti quasi realistici in forza di una rappresentazione immaginifica e fortemente evocativa. Il colore gioca in questo senso un ruolo fondamentale, sia in presenza che in assenza, conferendo alla scena un vivace intento narrativo. Anche il dinamismo del tratto, talora solo brevemente accennato, caratterizza le scene in senso drammatico.

Il sacrificio di Isacco, come Re David e Il Sogno di Giacobbe, è uno dei temi che attraversa la produzione artistica di Chagall e accompagna il cammino interiore dell’artista.

Dio, o non so chi altro, mi darà la forza di soffiare nelle mie tele il mio respiro,

il respiro della preghiera e della tristezza, la preghiera della salvezza, della rinascita?”

Marc Chagall

Chagall e la Bibbia. Museo Diocesano, Corso di Porta Ticinese, 95, Milano

Dal 17 settembre 2014 al 1 febbraio 2015

Per informazioni: http://www.museodiocesano.it/

Condividi articolo
Facebook
LinkedIn
Email
WhatsApp
Articoli correlati

Ultimo numero di thema

BACHECA THEMA

Newsletter Themaprogetto.it

Rimani aggiornato su tutte le attività del portale e della rivista THEMA

error: Avviso:Questo contenuto è protetto