Con il patrocinio del

partenariato

partenariato

CIELO, TERRA, UOMO. L’universalità dell’arte di Kengiro Azuma-Collezione Paolo VI

CIELO, TERRA E UOMO.

L’UNIVERSALITÀ DELL’ARTE DI AZUMA

La Collezione di Concesio inizia la nuova stagione espositiva 2022 con la mostra
personale di Kengiro Azuma, noto artista legato alla figura di Papa Montini

 

Artista delicato eppure potente, giapponese di cultura zen ma milanese d’adozione dopo il trasferimento in Italia nel secondo dopoguerra, Kengiro Azuma è stato un importante protagonista della scultura del secondo Novecento, capace di indagare con sottigliezza, attraverso le sue opere, il mondo dello spirito. Curata da Anri Ambrogio Azuma, Marcella Cattaneo e Paolo Sacchini, la mostra ricostruisce la storia dell’opera Cielo, terra e uomo (1971), emblematica dell’anelito religioso dell’artista, e il rapporto da lui stabilito con Papa Paolo VI e Mons. Pasquale Macchi, anche attraverso il confronto tra le sculture dell’Archivio Azuma e i loro disegni progettuali conservati presso la Collezione Paolo VI.

 

 

 

CS_Azuma
Condividi articolo
Facebook
LinkedIn
Email
WhatsApp
Articoli correlati

Ultimo numero di thema

BACHECA THEMA

Newsletter Themaprogetto.it

Rimani aggiornato su tutte le attività del portale e della rivista THEMA

error: Avviso:Questo contenuto è protetto