Convegno “Materia, Continuità e cambiamento “
organizzato da  Calchèra San Giorgio
in collaborazione con Fondazione Bioarchitettura, Associazione LP e Ordine degli Architetti della Provincia di Pisa

Bastione Sangallo – Lungarno Fibonacci n. 2,

Lunedì 13 Maggio 2019, alle 9:00

La storia della materia è inscindibile da quella dell’architettura, la scelta dei materiali costruttivi è, infatti, l’espressione delle tradizioni, della cultura e dell’ambiente in cui il manufatto architettonico si inserisce. L’edilizia premoderna era caratterizzata dall’uso di tipologie costruttive funzionali alle caratteristiche fisiche e climatiche del contesto e dal confronto con la scarsa disponibilità di risorse materiali, ne è derivato un linguaggio architettonico inconfondibile e autentico, gli insediamenti e le costruzioni risultavano in armonia con la natura e l’ambiente grazie alla scelta dei materiali e delle tecnologie usate. Nel XX secolo, il pensiero materialistico a breve termine ha inevitabilmente influenzato la qualità delle costruzioni, contribuendo al deterioramento dell’ambiente, l’impoverimento delle risorse naturali e un insostenibile spreco di energie. Oggi, appare inevitabile un riorientamento dell’architettura nella sua globalità di aspetti e implicazioni che deve tendere ad una visione più rispettosa dell’essere umano e della natura, in cui il concetto di sostenibilità non può essere inteso solo nei termini “numerici” dell’efficienza energetica, ma come proposito centrale della società.

 

evento-materia-continuita-e-cambiamento-JRze