Con il patrocinio del

partenariato

partenariato

Corso di alta formazione sulla “Tutela e valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici per lo sviluppo territoriale”

COMUNICATO STAMPA
Corso di alta formazione “Tutela e valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici per lo sviluppo territoriale”
UNIDAVCentro Studi Architettura e Liturgia di Pescara

La “Tutela e valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici per lo sviluppo territoriale” diventano oggetto di un corso, online di alta formazione, organizzato dal Centro Studi Architettura e Liturgia di Pescara e Università telematica Leonardo Da Vinci UNIDAV.
Il Centro Studi Architettura e Liturgia, editore della rivista THEMA dedicata all’approfondimento sulle tematiche dell’architettura, dell’arte sacra e dei beni culturali ecclesiastici, si pone come punto di riferimento per la conoscenza e dialogo tra la Chiesa e il mondo delle dell’architettura. Il Centro da quest’anno ha avviato la collaborazione con l’Università telematica Leonardo Da Vinci e promuove il corso di alta formazione rivolto a laureati, professionisti, economisti, conservatori dei beni culturali, architetti, studiosi e tutti coloro che intendano approfondire le tematiche del marketing territoriale finalizzato alla messa in valore degli edifici ecclesiastici (conventi, monasteri, abbazie, santuari) e sviluppare competenze qualificate di management.
Il patrimonio architettonico ecclesiale, infatti, costituisce un capitale spirituale, culturale, economico e sociale di insostituibile valore, e l’attività di conservazione di detto patrimonio culturale va concepita in quanto attività produttiva che trasforma la risorsa in bene che può essere fruito e/o utilizzato. Una corretta utilizzazione del patrimonio ecclesiastico e il rispetto dei valori d’uso dello spazio tramite la conservazione è anche un passaggio importantissimo per la difesa dell’identità dei luoghi. Ma la “conservazione” oggi non risponde più soltanto ad una finalità culturale; il concetto si arricchisce di un ulteriore significato: si rileva come fattore di sviluppo economico e non è più intesa come spesa ma come investimento, un processo economico capace di apportare redditi e di far funzionare flussi economici considerevoli. In questa logica, il Corso è finalizzato, in particolare, a sviluppare nei partecipanti quella cultura e quelle conoscenze tecniche necessarie a svolgere la loro attività professionale e imprenditoriale, in tale ambito di interessi.

Il  percorso formativo è volto a formare una sorta di  “manager dello sviluppo territoriale” in grado di analizzare in ottica strategica i diversi contesti territoriali in cui è chiamato ad operare, definendo gli obiettivi da raggiungere ed elaborando a partire dalla messa in valore dei beni ecclesiastici appropriate azioni integrate tra i diversi soggetti dello sviluppo locale: amministrazioni pubbliche centrali e territoriali, aziende non profit, imprese for profit, cittadini, società civile.

Il Corso non è a numero chiuso e non prevede selezione, verrà attivato al raggiungimento del numero minimo di 20 iscritti. E’ possibile iscriversi dal 15 settembre fino al 15 novembre 2022, con possibilità di proroga e riapertura delle iscrizioni. Sarà fruibile  tramite piattaforma didattica con una frequenza minima del 70%. Ai corsisti che frequenteranno l’intero corso saranno  rilasciati crediti formativi. E’ possibile frequentare anche singoli moduli al termine dei quali saranno richiesti crediti professionali.

Per info e iscrizioni  https://www.unidav.it/index.php/corsi-di-alta-formazione/af07-tutela-e-valorizzazione-dei-beni-culturali-ecclesiastici-per-lo-sviluppo-territoriale/

Per info: Centro Studi Architettura e liturgia  formazionethema@gmail.com

 

Condividi articolo
Facebook
LinkedIn
Email
WhatsApp
Articoli correlati

Ultimo numero di thema

BACHECA THEMA

Interno-Collegiata-con-rosone_Foto-Franco-Canziani

Newsletter Themaprogetto.it

Rimani aggiornato su tutte le attività del portale e della rivista THEMA

error: Avviso:Questo contenuto è protetto