La chiesa costituisce il nucleo di un piano d’area che verrà implementato gradualmente. Si sviluppa in una ristretta scena tra i fronti di edifici, un parco e un mercato. Il rapporto tra la chiesa e l’intorno sarà definito nel tempo partendo dalle bozze di JKMM Architects in base al vincitore di un concorso di architettura. Le linee delle gronde riecheggiano le forme di un gruppo di alberi e l’edificio diventa parte degli alberi che lo circondano.



Le scelte architettoniche della chiesa sono state guidate dall’utilizzo di prefabbricati, poiché essa è stata costruita con componenti realizzati completamente in fabbrica ed è stata rinforzata collegando gli elementi dei muri esterni coibentati ai pilastri e i pannelli del soffitto alle travi in legno lamellare. La pannellatura era già stata fissata, in fabbrica, all’impianto di irrigidimento delle pareti interne. L’architettura della sala della chiesa è stata costruita in una sola volta. La facciata non trattata e invecchiata è stata rivestita con assicelle di pioppo con spaccature a vista segate sottilmente. Il rivestimento interno in abete è stato trattato con un lavaggio a base di liscivia, rendendolo facile da pulire. Gli elementi acustici del controsoffitto sono costituiti da elementi in legno pressato.



Nelle sale della chiesa si è voluto rendere l’idea di uno spazio scavato in una foresta evocando le impressioni della foresta finlandese, della sua sacralità e natura comune. Le colonne e le travi in legno raggruppate in modo fitto a grappolo sono state create dall’architetto definendo l’idea strutturale in modo essenziale mentre solo il dettaglio del muro esterno richiama un concetto di design. L’obiettivo è stato quello di creare tutta l’atmosfera in legno che viene sentita in modo coinvolgente.
I mobili, gli arredi e l’illuminazione sono stati progettati su misura dagli architetti per adattarsi alle attività della chiesa. Le sedie impilabili della sala creano l’impressione di un lungo banco di chiesa. Gli arredi dell’altare, evidenziati dalle superfici di pioppo a spacco, sono delineati contro la pala d’altare tripartita in argento, i cui toni color vino si trasformano in luce.

La chiesa combina metodi di costruzione moderni e antichi, superfici sofisticate e grossolane, posizione e scopo, temporalità ed eternità. L’intenzione del cliente è stata quella di creare un moderno successore per la lunga tradizione delle chiese in legno finlandesi, che tiene conto delle idee e dei criteri ecologici di sostenibilità dell’intera area di Viikki.

Samuli Miettinen, architetto SAFA
JKMM Architects, ATL

Le foto sono di Arno de la Chapelle, Jussi  Tiainen e Kimmo Räisänen per gentile concessione dello studio JKMM Architects. La traduzione del testo è a cura di Paola Branciaroli.



 



dati tecnici del progetto

Helsinki Parrocchie, Markku Koskinen – Agronominkatu Street 5, Helsinki, Finlandia
Studio di Architettura JKMM Architetti:
Samuli Miettinen, Asmo Jaaksi, Teemu Kurkela, Juha Mäki-Jyllilä, 

Artista: Antti Tanttu, professore
Artista tessile: Hanna Korvela design / Hanna Korvela, Heli Leskelä

AREA DEL SITO: mq 3411
AREA COSTRUITA: mq 1392 (totale mq 2010)
VOLUME: mc 10.400
INIZIO LAVORI: gennaio 2002, concorso 2000
COMPLETAMENTO: settembre 2005

FOTOGRAFI:  Arno de la Chapelle, Jussi Tiainen e  Kimmo Räisänen