LE UNIVERSITA’ DEI GESUITI NEGLI USA

Come ogni anno, nella Santa Clara Valley – nella California del nord – l’11 agosto, i cattolici, e con loro i francescani e i gesuiti, che vivono qui festeggiano la loro santa patrona: Chiara di Assisi. Le due città dedicate a San Francesco ed Assisi sono situate proprio qui, in California, dove l’Occidente si fa estremo in diverse forme culturali – e il mio è un semplice invito per il lettore a riscoprire i due autentici nomi all’atto della fondazione rispettivamente di San Francisco e di Los Angeles. Quella che nel passato remoto statunitense era conosciuta come la Valley of Heart’s Delight, fu rinominata Santa Clara Valley a seguito della fondazione della Mission “Santa Clara de Asìs”, nel gennaio del 1777. Si trattava dell’ottava tra le Missions fondate in California, e la sola ad essere dedicata ad una donna, santa. Qui sorse la Santa Clara University, l’università dei gesuiti collocata nell’area della Silicon Valley. Ma le università dei gesuiti in California sono altre, e negli Stati Uniti in generale sono molte. Tra le università cattoliche degli Stati Uniti a vantare programmi di studi di architettura – “Architecture Programs” – le università dei gesuiti sono presenti, e perfino all’avanguardia.

La storia dei ventotto atenei dei gesuiti negli Stati Uniti d’America prende avvio nel 1788, quando nacque la più antica università cattolica statunitense: si tratta della celeberrima Georgetown University di Washington D.C., fondata dal padre gesuita John Carroll. Nato nel 1735 nel Maryland da immigrati irlandesi e allievo della scuola creata dai padri gesuiti nel villaggio di Bohemia Manor, poco più che adolescente John Carroll si recò in Europa per proseguire gli studi e nel 1753 entrò a fare parte nella Compagnia di Gesù. Tornato nel continente americano nel 1774, ormai gesuita, per fondare la chiesa di Saint John the Evangelist a Rock Creek – nell’attuale area di Forest Glen – padre Carroll con essa diede vita alla prima parrocchia cattolica negli Stati Uniti d’America.

Fu grazie all’intervento di Benjamin Franklin presso l’arcivescovo Giuseppe Maria Doria Pamphilj, nunzio apostolico in Francia, che il 9 giugno del 1784 Papa Pio VI conferì a padre Carroll la nomina di superiore delle missioni dei tredici Stati Uniti del Nord America. A questo periodo risale l’idea di padre Carroll di dare vita ad un’istituzione scolastica che potesse sorgere accanto a un centro urbano, sul modello dei collegi della Compagnia di Gesù in Europa.

La sua scelta cadde su una cittadina chiamata George Town, sul Potomack River, all’epoca ancora nello stato del Maryland ed in seguito parte del District of Columbia. Nell’aprile del 1787 un proprietario terriero di George Town donò un appezzamento di terreno a padre Carroll, sul quale sorse la Holy Trinity Church, e nell’aprile dell’anno successivo prese avvio la costruzione del primo edificio della Georgetown University, in seguito demolito per la realizzazione della Ryan Hall. Nel gennaio del 1789, con l’aiuto dei due gesuiti Robert Molyneux e John Ahston, padre John Carroll completò l’acquisto dei terreni che avrebbero costituito il nucleo originario dell’odierno campus di Georgetown e firmò per la prima volta l’atto di proprietà.

In questa prima istituzione cattolica di istruzione superiore degli Stati Uniti, il “Collegium Georgiopolitanum Ad Ripas Potomaci in Marylandia”, il suo fondatore riponeva tutte le sue speranze per il futuro e per il successo del cattolicesimo nel Nord America. Con la creazione della prima sede episcopale negli Stati Uniti d’America, a Baltimora, avvenuta nel 1789, padre John Carroll divenne il primo vescovo cattolico statunitense, e come tale poté dare il benvenuto al primo studente che entrò al Georgetown College nel 1791 e inaugurare i primi corsi di studi che presero avvio l’anno successivo. Nel corso del tempo l’istituto passò dalle tre divisioni indicate come “elementary”, “preparatory”, e “college”, alla forma attuale di un ateneo vero e proprio.

Nel 1808 padre Carroll divenne il primo arcivescovo cattolico statunitense, e morì nel 1815 senza potere assistere alla creazione di nessun’altra università cattolica nel territorio statunitense. La seconda istituzione fondata dalla Compagnia di Gesù, la Saint Louis University nel Missouri, nacque, infatti, nel 1818.

A partire dal 1830 i gesuiti fecero sorgere altri atenei: lo Spring Hill College in Alabama, la Xavier University in Ohio, e la Fordham University di New York. Quest’ultima venne fondata nel 1841 con il nome di Saint John’s College per opera del reverendo John Hughes, all’epoca coadiutore del vescovo di New York. Pochi anni dopo la sua nascita venne affidata alla Compagnia di Gesù: si trattava del primo collegio cattolico nel nord-est degli Stati Uniti. La prima sede del futuro campus fu posta in un edificio del Rose Hill Manor, costruito attorno alla metà del xviii secolo nel villaggio di Fordham. Lì accanto visse Edgar Allan Poe, in un cottage sito nell’attuale Bronx: il poeta strinse amicizia con i gesuiti, ed è probabile che le campane della chiesa del Saint John’s College abbiamo ispirato la sua opera The Bells. Con l’aggiunta delle scuole di medicina e della facoltà di legge, nel 1907 il college divenne la Fordham University: qui a partire dagli anni Quaranta insegnò, per quasi un ventennio, il filosofo e teologo Dietrich von Hildebrand, indicato da Papa Pio XII come uno dei Dottori della Chiesa del ventesimo secolo.

Nel corso del xix secolo la Compagnia di Gesù creò altri centri universitari: il College of the Holy Cross, in Massachusetts, la Saint Joseph’s University in Pennsylvania, la Loyola University nel Maryland, e le due università nel nord della California: la Santa Clara University – dove oggi i gesuiti proseguono la loro opera di istruzione immersi nella Silicon Valley – e la University of San Francisco. Al 1863 risale la nascita del Boston College, e dopo di esso vennero fondati il Canisius College a Buffalo, nello stato di New York, la Loyola University di Chicago, ed altri centri universitari tra cui la Regis University nel Colorado e la Marquette University nel Wisconsin.

Il 25 settembre 2014 la Wheeling Jesuit University, nello stato del West Virginia, ha celebrato il sessantesimo anniversario della sua fondazione. Questa data rappresenta un punto significativo nella storia degli atenei cattolici nordamericani poiché la Wheeling – inizialmente chiamata “Wheeling College” – è la più giovane tra le ventotto università fondate dalla Compagnia di Gesù negli Stati Uniti. L’istituzione di altre sei università nel xx secolo portò la Compagnia di Gesù ad avere dato vita, fino a sessant’anni fa, a ben 28 istituzioni universitarie che rappresentano un grande dono per la storia dell’istruzione superiore degli Stati Uniti d’America.

 

Le foto gentilmente concesse dalla Association of Jesuit College and Universities.

Condividi articolo
Facebook
LinkedIn
Email
WhatsApp
Articoli correlati

Ultimo numero di thema

BACHECA THEMA

Newsletter Themaprogetto.it

Rimani aggiornato su tutte le attività del portale e della rivista THEMA

error: Avviso:Questo contenuto è protetto