Attraverso l’incontro e il dialogo tra studiosi di ambito internazionale il Congresso “Lo Spazio e i Luoghi. Cultura materiale, Spiritualità e Patrimonio tra età moderna e contemporanea” intende analizzare come lo spazio – reale o immaginato e variamente modulato in luoghi, paesaggi, prospettive e ricordi – diventi ambito e spunto per la creazione e trasmissione del patrimonio nelle sue forme più diverse.

Nello spazio, vissuto e interpretato in modo non uniforme, prendono vita oggetti, cammini, testimonianze religiose e interpretazioni del mondo, ma anche creazioni artistiche che adeguatamente lette rimandano ad un orizzonte ampio e complesso. Centro di questo progetto è il desiderio di esaminare le relazioni tra spazio e cultura materiale nelle loro svariate forme, significati e natura trasformativa, in un arco temporale di lunga durata.

Università di Bologna, Dipartimento di Beni Culturali, Via degli Ariani 1, Ravenna 



Download (PDF, Sconosciuto)



14 MARZO 2019

9.30-10.00 SALUTI E APERTURA: 

Luigi Canetti Direttore del Dipartimento di Beni Culturali

Elisabetta Marchetti Dipartimento di Beni Culturali

Il mondo conventuale

10.00-10.30 Silvia Evangelisti (University of East Anglia) Povertà monastica e cultura materiale in età moderna

10.30-11.00 Alison Weber (University of Virginia)Espacio conventual en tiempo de epidemias: clausura y caritas en dos comunidades de carmelitas descalzas

Tra territori, città e monumenti

11.00-11.30 Carlo Pioppi (Pontificia Università della Santa Croce) Liberalismo ottocentesco e secolarizzazione di spazi e luoghi nella percezione cattolica: uno studio sui testi dei concili provinciali

12.00-12.30 Doris Moreno (Universitat Autònoma de Barcelona) La ciudad de Barcelona y la Inquisición en el siglo XVI: espacios de fiesta y disidencia

12.30-13.00 Giovanni Gardini (Biblioteca e Museo Diocesi di Faenza-Modigliana) Luoghi per il culto e la memoria dei santi. La cappella delle reliquie nella basilica di Sant’Apollinare Nuovo

16.30-17.00 Davide Righini (Università di Bologna) Spazio e spiritualità. I progetti dell’architetto Paolo Soratini (1682-1762) per chiese e conventi camaldolesi

17.00-17.30 Elisabetta Marchetti (Università di Bologna) Da luoghi di esilio a spazi di accoglienza? L’esperienza di un gruppo di gesuiti “americani”

17.30-18.00 Laura Rizzà (Università di Bologna) “In Another Place not here”: Dionne Brand e i luoghi del non ritorno.


15 MARZO 2019

Luoghi d’arte e di memoria

9.30-10.00 Anna Rosellini (Università di Bologna) Calchi di spazi e di memorie

10.00-10.30 Gian Luca Tusini (Università di Bologna) Spazi dell’azione, luoghi della decorazione

10.30-11.00 Donatella Biagi Maino (Università di Bologna) Riflessione sui musei d’arte sacra -cristiana, ebraica, musulmana- come soggetti per l’integrazione multiculturale, anche in dimensione storica

Luoghi e Missioni

11.30-12.00 Katia Buratti (Museo Diocesano di Jesi) Bartolomeo Maria Dal Monte nella Marca d’Ancona: fonti, luoghi e scenografie della missione al popolo nel Settecento

12.00-12.30 Eva Fontana Castelli (Università di Bologna) L’Oriente a Verona: ricordi di viaggio e doni. Note su una ricerca in corso

CONCLUSIONI