La diocesi di Oppido Mamertino – Palmi ha pubblicato un avviso per la manifestazione d’interesse alla partecipazione al bando di progettazione della nuova chiesa parrocchiale “Santa Teresa di Gesù Bambino” intitolata ai Santi Lous e Zelie Martina Cannavà di Rizziconi (RC).

La partecipazione al concorso è riservata a gruppi di lavoro costituiti da:

  • progettisti: Architetti e agli Ingegneri edili, civili e ambientali, in forma individuale o in forma di studio associato, società, raggruppamento temporaneo;
  • un liturgista, almeno licenziato in liturgia;
  • uno o più artisti.All’interno del gruppo di lavoro ogni componente può concorrere per una sola qualifica e ciascun concorrente potrà far parte di un solo gruppo di lavoro, pena esclusione dal concorso.Relativamente ai soli progettisti dovranno essere indicati:
  • per i professionisti singoli: nome, cognome, domicilio/recapito, telefono, fax, e-mail e qualifica;
  • per le associazioni temporanee di professionisti, gli studi professionali associati, le società di ingegneria: nome, cognome, domicilio/recapito, telefono, fax, email e qualifica del Capogruppo designato e dei singoli componenti. Le associazioni temporanee di professionisti potranno costituirsi in seguito e comunque preliminarmente all’accettazione di partecipazione al concorso.I nominativi di eventuali consulenti e/o collaboratori, da considerarsi comunque come professionisti esterni al gruppo di progettazione, potranno essere indicati all’accettazione di partecipazione al concorso.I partecipanti saranno selezionati previa valutazione dei requisiti di tipo qualitativo.
    Si richiede pertanto, pena esclusione della candidatura, l’invio dei seguenti documenti:
  • modulo di domanda
  • curricula e portfolio dei progettisti e degli artisti;
  • curriculum e copia del titolo accademico conseguito dal liturgista;
  • relazione, composta al massimo da tre cartelle dattiloscritte (5000 battute ca., spazi inclusi), che esponga l’approccio progettuale per la proposta specifica del tema a concorso. La relazione, pur sviluppando orientativamente il concept progettuale, non dovrà contenere nessuna illustrazione, immagine, eidotipo di riferimento e/o orientamento dell’idea di progetto.

Una Commissione, composta da esperti in architettura, liturgia e arte, selezionerà un minimo di cinque partecipanti al concorso. Le decisioni espresse dalla Commissione sono insindacabili: pertanto non potranno essere oggetto di contestazione o di impugnazione né in sede civile o amministrativa, né in sede canonica, né in alcun altro ambito.

La documentazione dovrà essere inviata all’indirizzo concorsi.bce@chiesacattolica.it  entro il 10 dicembre 2018.


Download (PDF, Sconosciuto)


Per ulteriori informazioni, consultare la fonte:

www.beweb.chiesacattolica.it