Norme Editoriali

Politiche editoriali e collaborazioni

La Rivista prevede che la partecipazione al progetto editoriale sia aperta a docenti, ricercatori, dottori di ricerca, dottorandi, studenti, professionisti, artisti o esperti del settore, sia italiani che stranieri. Per questo motivo la Rivista accoglie contributi di diversa provenienza , o liberamente o attraverso un doppio sistema di call for papers aperte e tematiche.
Gli autori devono presentare contributi che non siano stati pubblicati precedentemente su altre riviste scientifiche e si assumono direttamente la responsabilità dei termini di copyright. Gli articoli accettati per la pubblicazione dopo il processo di revisione, saranno pubblicati nella rivista web thema su internet.

Articoli proposti liberamente – Possono proporsi alla redazione autonomamente al di fuori di call for papers , articoli su tematiche varie che verranno sottoposti a revisione e giudizio redazionale per la valutazione sulla pubblicazione . Le proposte di contributi possono essere inviate alla Redazione, secondo le modalità descritte per le norme redazionali del portale.

Call for papers aperta – La Redazione accetta in ogni momento dell’anno proposte di contributi (in italiano o in inglese) su argomenti richieste esplicitamente dalla redazione per la rivista. L’autore indicherà l’argomento a cui far riferimento per il suo articolo. Le proposte di contributi sugli argomenti per la rivista possono essere inviate, secondo le modalità descritte nelle indicazioni per gli autori, in ogni momento dell’anno alla Redazione che si impegna a rispondere relativamente all’interesse del tema entro 10 giorni dalla ricezione dell’abstract. Ricevuta l’approvazione del tema, i testi completi devono essere inviati alla Redazione per essere sottoposti al processo di revisione entro la data che sarà comunicata nella mail di accettazione. Il parere dei revisori e le eventuali osservazioni per la modifica del testo saranno comunicati entro un mese circa. La pubblicazione degli articoli definitivi avverrà nelle uscite digitali successive al processo di revisione, e comunque entro 10 mesi dal ricevimento del testo definitivo completo di tutti gli apparati.

Call for papers tematica – la redazione periodicamente,  promuove call for papers tematica . A cadenza occasionale la Rivista individua e sceglie di dedicare uno spazio ad alcuni temi di particolare interesse per la disciplina e per il dibattito attuale. Le proposte di contributi possono essere inviate alla Redazione, secondo le specifiche modalità della call for papers che sarà promossa , entro e non oltre i termini indicati nell’avviso della Call.

Indicazioni per gli Autori

Proposta di contributo 

Gli autori sono invitati ad inviare le proposte di contributi  all’indirizzo e-mail della Redazione thema.es.news@gmail.com  indicando  :

  1. Nome dell’autore con breve profilo (max 350 caratteri spazi inclusi) o link di riferimento

  2. Indicazione dell’ambito tematico e/o sezione per la quale si sottopone il contributo

  3. Titolo suggerito

  4. Abstract (max 1000 caratteri spazi inclusi)

 

Gli autori che hanno ricevuto risposta positiva alla loro proposta devono  all’indirizzo e-mail della Redazione thema.es.news@gmail.com i seguenti materiali:


  1. In un unico file formato .docx carattere Calibri 11 (8 per le note), interlinea 1:



  • Testo del proprio articolo in italiano (3000-6000 battute + le note, spazi inclusi). 


  • Didascalie delle immagini (max  100 caratteri s.i. ciascuna) indicando l’autore e/o la fonte + l’eventuale copyright



  1. Ciascuna foto in formato .jpg (a risoluzione di 300 dpi, base cm 21 se destinate alla pubblicazione cartacea, a risoluzione di 100 dpi, base cm 15 se destinate alla pubblicazione web):



  • Immagini e disegni a corredo del testo liberi da diritti onerosi



Nelle note le citazioni bibliografiche dovranno essere redatte secondo questo standard:


Monografie:

Nome Cognome,Titolo, Luogo di edizione, Editore, anno, pagine (se si tratta di un’opera tradotta mettere tra parentesi titolo originale, luogo,editore e anno di pubblicazione)
Esempio:     

Margaret Crawford, Everyday Urbanism, Monacelli Press, New York, 2008, pp. 45-47


Contributi in opere colletive, atti, cataloghi:
Nome Cognome, Titolo del saggio, in Nome Cognome (a cura di), Titolo del volume, Editore, Luogo di edizione, anno, pagine (se si tratta di un’opera tradotta mettere tra parentesi i dati originali)

Esempio:

Martin Wrigley, Brunelleschi in David Steel (a cura di), La scienza dell’arte: prospettiva e percezione visiva da Brunelleschi a Seurat, Giunti, Firenze, 1994, vol. 2, pp. 44-56.


Articoli in riviste:
Nome Cognome, titolo”, in Titolo rivista, numero, anno, pagine
Esempio:

Luisa Bravo, Spazi pubblici e sequenze urbane nel disegno dell’urbanistica, in IN_BO. Ricerche e progetti per il territorio, la città e l’architettura, n. 2, 2011, pp. 47-62.