Con il patrocinio del

partenariato

partenariato

“OMAGGIO A NANDA VIGO”-Galleria San Fedele e Museo San Fedele

Galleria San Fedele e Museo San Fedele. Itinerari di arte e fede

“OMAGGIO A NANDA VIGO”

Inaugurazione martedì 7 giugno2022, ore 18.00 (fino alle ore 20.00)

A cura di Andrea Dall’Asta SJ

Presso la Galleria e il Museo San Fedele per la prima volta in mostra l’intera collezione donata nel 2017 da Nanda Vigo alla Fondazione Culturale San Fedele.
In Galleria opere di: Carla Accardi, Hans Bischoffshausen, Remo Brindisi, Rosario Bruno, Carmelo Cappello, Gianni Colombo, Maurizio Corona, Sergio Dangelo, Alessandro Mendini, E. L. T. Mesens, Carlo Nangeroni, Mario Nigro, Annibale Oste, Luca Maria Patella, Giò Pomodoro, Lisa Ponti, Mimmo Rotella, Antonio Sabatelli, Ettore Sordini, Tino Stefanoni, Emilio Tadini, Gruppo Ton Fan, Giulio Turcato, Serge Vandercam, Nanda Vigo, Renato Volpini, Hsia Yan.
In Museo opere di: Vincenzo Agnetti, Armando, Bernard Aubertin, Joseph Beuys, Ugo Carrega, Hisiao Chin, Christo, Dadamaino, Agenore Fabbri, Jan Fabre, Luciano Fabro, Lucio Fontana, Oscar Holweck, Emilio Isgrò, Walter Leblanc, Heinz Mack, Piero Manzoni, Christian Megert, Hank Peeters, Otto Piene, Gio Ponti, Mario Radice, Mimmo Rotella, George Rickey, Mario Schifano, Jan Schoonhoven, Paul Talman, Giulio Turcato, Gunther Uecker, Nicolas Uriburu, Guy Van den Brande, Jef Varheyen, Nanda Vigo, Andy Warhol.

Martedì 7 giugno 2022, dalle ore 18.00 (fino alle ore 20.00), a due anni dalla scomparsa dell’artista, architetto e designer milanese Nanda Vigo, la Galleria e il Museo San Fedele sono lieti di inaugurare la mostra Omaggio a Nanda Vigo, che espone per la prima volta l’intera collezione donata alla Fondazione Culturale San Fedele. Un totale di 108 opere relative alle ricerche artistiche che dalla fine degli anni ’50, e soprattutto attraverso il periodo ’60-’70, si prolungano fino agli anni ‘80.
La Nanda Vigo – Private Collection nel Museo San Fedele sarà aperta al pubblico da mercoledì 8 giugno (biglietto percorso museale 5 €).

Dall’ottobre 2020 il Museo ha integrato in maniera permanente nel suo percorso di visita una selezione di circa 60 opere, esposte in cripta – nelle sale Genesis Space appositamente allestite – e nella quadreria. La mostra rende ora finalmente visibili al pubblico le 50 opere circa della donazione ancora conservate nei depositi della Fondazione, ricostruendo interamente l’immagine di una collezione di straordinaria importanza, che fa emergere gli intrecci personali e lavorativi di Nanda Vigo, soprattutto le amicizie che hanno dato vita a una delle stagioni artistiche più importanti del dopoguerra. Artisti che si scambiano le opere, o le lasciano in ringraziamento per mostre organizzate dalla Vigo stessa, hanno contribuito a creare, quasi in forma spontanea, un unicum che aiuta a comprendere una fase rivoluzionaria della storia dell’arte del Novecento. Nella Milano che vive anni culturalmente fecondi, Vigo sceglie l’Europa che si interroga sulle proprie macerie e sperimenta nuovi modi di guardare e di vedere. È in sintonia con quel gruppo di artisti, legati da vincoli di amicizia e da una sensibilità artistica affine, che prende il nome di Gruppo Zero, composto specialmente da tedeschi e olandesi che vivono il desiderio di “ripartire da zero”, contro inutili convenzioni e accademismi.
La collezione si configura come la straordinaria testimonianza di un’epoca attraversata da ricerche e sperimentazioni che conservano ancora oggi la loro attualità. Tutte le opere sottendono una profonda tensione personale, un desiderio di andare alle origini del rapporto con il mondo, nell’azzeramento di tutto quanto possa ostacolare questa ricerca. La donazione di Nanda Vigo costituisce una sorta di “ritorno a casa” per i pezzi d’arte, la cui sperimentalità risulta perfettamente allineata alle ricerche compiute dalla Galleria San Fedele in quegli stessi decenni del Novecento.
Ad arricchire ulteriormente la mostra verranno allestite alcune opere della serie Galactica Sky disegnate da Nanda Vigo, prima della scomparsa, in occasione della grande mostra a Palazzo Reale. I lavori di Vigo riflettono sulla luce come «materia dell’opera», facendo propri i valori fondativi del Gruppo Zero.
La Fondazione Culturale San Fedele ricorda con viva gratitudine Nanda Vigo per la proficua collaborazione stabilita nel corso degli anni, oltre che per la sua grande generosità. Si ringrazia inoltre la Fondazione Cariplo, per avere permesso il restauro delle sale Genesis Space e l’Archivio Nanda Vigo.

 

 

 

Per informazioni:
Galleria San Fedele
Via Ulrico Hoepli 3, Milano
sanfedelearte@sanfedele.net
T 02 863 52 233
da martedì a sabato ore 14,00- 18,00
al mattino su appuntamento, chiuso i festivi
Ingresso gratuito
Museo San Fedele. Itinerari di Arte e Fede
piazza San Fedele, Milano
museo@sanfedele.net
da mercoledì a domenica, ore 14,00-18,00
Biglietto d’ingresso € 5

Condividi articolo
Facebook
LinkedIn
Email
WhatsApp
Articoli correlati

Ultimo numero di thema

BACHECA THEMA

Newsletter Themaprogetto.it

Rimani aggiornato su tutte le attività del portale e della rivista THEMA

error: Avviso:Questo contenuto è protetto