Con il patrocinio del

partenariato

partenariato

OPUS -Tempio Universitario “María Reina de la Paz” nel campus di Bucamaranga (Santander, Colombia

Il tempio universitario “Maria Reina de la Paz” è stato completato nel 2017 all’interno del campus della Università Bolivariana, sezione Bucaramanga (Santander, Colombia), dallo studio  Opus Paisaje.Arquitectura.Territorio  con il coordinamento architettonico di Carlos Alberto Cano Bedoya e una complessa équipe di lavoro di carattere tecnico-strutturale.
Il progetto è stato selezionato nella XXVI Biennale Colombiana di Architettura e Urbanistica del 2018.
Una delle condizioni pregiudiziali per la realizzazione della chiesa era inserita già nel Piano Direttore del 2011, che sanciva l’impegno a rispettare l’ecologia del luogo e il mantenimento delle preesistenze.

La scelta architettonica per definire innanzitutto la copertura dello spazio assembleare è riassumibile nella imponente piega del tetto che racchiude, come un grande mantello, gli spazi delle celebrazioni e che ha il ruolo formale di invitare ad entrare.
Malgrado l’impatto immediato di questa significativa struttura, la sua realizzazione è stata caratterizzata da scelte legate al tema della leggerezza, utilizzando una complessa struttura metallica e materiali di rivestimento leggeri come le scandole bituminose e il legno.

L’intera operazione architettonica è plasmata, oltre che sul tema della leggerezza, sulla ricerca di un rapporto tra cielo e terra, tra architettura e paesaggio che garantiscono le migliori condizioni di luminosità naturale dello spazio interno. Il rapporto tra interno e esterno è gestito tramite diversi gradi di selezione della luce e di sguardo sul paesaggio.
Il rapporto tra uomo e natura è sottolineato dal disegno delle vetrate.

In particolare sul lato dell’ingresso la grande vetrata a tutta altezza dischiude i portali che aprono sullo spazio dell’atrio, dando accesso all’aula dell’assemblea che si direziona immediatamente verso il presbiterio, con la copertura che va progressivamente innalzandosi, mediante una successione di capriate metalliche a sezione variabile non in vista, che portano la copertura nella parte superiore e pannelli di rivestimento in legno in quella inferiore e interna alla chiesa. Questa sezione composita permette di ottenere una camera d’aria per la climatizzazione e la gestione acustica.

Sull’altare a sinistra dello spazio dell’altare è il tabernacolo con l’Eucarestia.
Sul lato destro si sviluppa una navatella ritmata da pilastri in cemento armato a sezione circolare.
Alle spalle della parete di fondo del presbiterio, sormontata da una grande vetrata schermata, che fa da sfondo al grande crocifisso sospeso, è l’accesso a un volume ancillare che si distacca con una rotazione dall’impianto insediativo principale e che presenta la sagrestia, i servizi, e uno spazio per gli incontri parrocchiali.

Questa relazione armonica tra struttura, forma e spazio è stata ottenuta grazie all’integrazione coordinata fin dall’inizio tra i team di progettazione architettonica e quelli di progettazione strutturale utilizzando piattaforme BIM.
La condizione variabile nella sua sezione risponde all’interazione del progetto con il contesto immediato, essendo più bassa nell’accesso, più larga in alto nella finestra posteriore e che richiede un sistema strutturale con telai a traliccio a sezione variabile, con supporti articolati sul lato sud, irrigiditi con croci di Sant’Andrea che consentono rigidità e stabilità perpendicolari ai telai, e sul lato nord con supporti su portico in cemento armato che fornisce il necessario ancoraggio per assumere la spinta strutturale.
L’intera struttura metallica ha utilizzato profili commerciali estrusi con giunti meccanizzati e bullonati in cantiere, consentendo coordinamento in fase di progettazione, realizzazione e facilità di montaggio nella sua costruzione, riducendo al massimo imprevisti in cantiere, migliorando i tempi e raggiungendo elevati standard qualitativi.
Ad un costo approssimativo di 4.200 milioni di pesos colombiani, il lavoro di 825 metri quadri è stato completato.” (dalla relazione tecnica dei progettisti)

DOSSIER TEMPLO

info

Ubicazione: Bucaramanga, Santander, Colombia

Ente appaltante / promotore: Universidad Pontificia Bolivariana, Seccional Bucaramanga

Foto  Federico Cairoli

 

Condividi articolo
Facebook
LinkedIn
Email
WhatsApp
Articoli correlati

Ultimo numero di thema

BACHECA THEMA

Newsletter Themaprogetto.it

Rimani aggiornato su tutte le attività del portale e della rivista THEMA