Con il patrocinio del

partenariato

partenariato

Peter Alt Architekten und Stadtplaner- Kirche Maria Königin in Obersalbach- Germania

 

Progettata dall’architetto Peter Alt , la nuova Chiesa cattolica a Obersalbach-Kurhof nella Diocesi di Trier è stata costruita alla fine degli anni ’90 e consacrata a Maria Regina.

La nuova Chiesa è stata realizzata in sostituzione della vecchia resa inagibile per un cedimento delle fondazioni causato dalle miniere di carbone sottostanti.

La Chiesa si trova in prossimità dell’incrocio tra le due strade lungo le quali si sviluppa l’agglomerato del piccolo centro urbano, tipica cittadina della campagna tedesca a confine con la Francia. L’edificio si colloca in modo quasi indifferente rispetto al crocevia, rivendicando una marcata indipendenza rispetto al contesto, sia per la sua forma, sia per i materiali con cui è costruita.
La conformazione dell’edificio è data dall’idea della Croce corrispondente al cubo centrale dell’aula e declamata dalla intersezione delle due volte a botte della copertura. L’essenzialità dei piani delle pareti in mattoni rosso brillante, il contrasto della geometria della copertura in rame patinato, la preziosità delle vetrate semicircolari opera dell’artista londinese Brian Clarke rimarcano l’essenzialità del volume. All’esterno dell’edificio, la campana sistemata in una nicchia della muratura evidenzia l’ingresso principale mentre la lanterna al centro della copertura segna il rapporto verso l’alto.
Lo spazio risultante è in grado di articolare le funzioni liturgiche in osservanza delle disposizioni impartite dal Concilio Vaticano II e dalle nuove direttive della CE.
La pianta è orientata ad est e su questo lato è posizionato anche l’ingresso principale: l’accesso all’aula, quindi, avviene dai lati del vestibolo sul retro della parete in legno dell’altare rendendo particolarmente coinvolgente l’entrata e l’accoglienza dei fedeli seppur a discapito del rapporto diretto con l’altare.
L’interno della Chiesa si configura come un chiostro quadrato circondato da un portico in legno con sovrastante balconata. Al centro dell’aula, in continuità con essa, è posto il presbiterio come centro dello spazio e della liturgia. L’assemblea partecipa disposta intorno all’altare stesso. La disposizione dei luoghi liturgici avviene secondo un asse centrale che parte dalla croce, scende sul tabernacolo e prosegue verso l’altare.
La Chiesa può accogliere fino a 350 fedeli.
Altare, ambone e tabernacolo sono realizzati in legno; la lastra dell’altare è in granito israeliano. Sotto l’altare sono conservate le reliquie del Beato Blandine Merten.
Nel 2008 è stato installato l’organo creato dal laboratorio Hugo Mayer Orgelbau di Heusweiler in collaborazione con gli architetti.

Giulio Girasante

 

credits from Peter Alt Architekten Stadtplane

Wettbewerb: September 1997, landesweit offen, 1. Preis
Bauherr: Bundesland Saarland
Leistungen: Leistungsphase 1 bis 8
Planung: Januar 1998 bis Juli 1998
Bauzeit: April 1999 bis Dezember 2000
Fläche: 4.300 qm

Autor: Peter Alt

Photos @  Georg Becker, Peter Alt

 

Condividi articolo
Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Articoli correlati

Ultimo numero di thema

BACHECA THEMA