Il Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali promuove la seconda edizione di “Patrimoni Viventi”, una ricognizione annuale delle iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale realizzate in Italia nel corso del 2018 da enti pubblici e privati, al fine di selezionare e premiare le migliori anche per diffonderne la conoscenza e indurre processi emulativi.

Il concorso per l’assegnazione del premio è diviso in due sezioni: la Sezione “Pubblico” aperta a candidature che provengano da amministrazioni pubbliche (enti territoriali, enti parco, enti ed istituzioni museali etc.); la Sezione “Privato” che invece sarà aperta alle candidature provenienti da associazioni del terzo settore, organizzazioni non governative e ONG, anche organizzate in forma di consorzi, ecc.

Quale riconoscimento al valore esemplare dell’iniziativa di valorizzazione realizzata, al progetto che risulterà vincitore nella sezione “Pubblico” sarà consegnato un oggetto di artigianato artistico; al progetto che risulterà vincitore nella sezione “Privato” sarà assegnato un premio in denaro (3.000 euro).

Per ciascuna sezione saranno inoltre individuate le iniziative più significative e la loro descrizione sarà inserita in un numero speciale di “Territori della Cultura” – la rivista del Centro – che verrà distribuito nel corso dell’evento di premiazione.

La Giuria potrà anche decidere di attribuire premi a persone che per la loro attività vengano riconosciute meritevoli dell’appellativo di “Patrimonio vivente”.

La partecipazione alla selezione è gratuita. L’iscrizione si effettua attraverso l’inoltro, a mezzo posta certificata, di un formulario in formato digitale, debitamente compilato, recante i dati e le informazioni relativi al progetto candidato entro il 16 settembre 2019.

I risultati della selezione saranno pubblicati sul sito del Centro nella sezione dedicata al Premio e resi pubblici in occasione dell’evento annuale Ravello Lab (24-26 ottobre 2019).


Download (PDF, Sconosciuto)


 

Per maggiori informazioni Centro universitario Europeo per i beni culturali-Ravello