Con il patrocinio del

partenariato

partenariato

Visita ad Assisi: un palco francescano per Papa Francesco

Non è un immenso spazio quello che doveva accogliere il palco di Papa Francesco per la sua visita ad Assisi .

Ma è lo spazio  limitato,  della piazza inferiore della  Basilica , entro  una cornice storica  di una  architettura simbolo non  soverchiabile su cui  aleggia il ricordo di S. Francesco e del suo Cantico che fonda la nostra lingua, ma soprattutto una cultura di  accoglienza.

E per il papa in questa visita che è un po’ come una nuova investitura,  il ricongiungersi  col poverello di Assisi,  un palco sobrio,  significativo del luogo, della persona e dell’uso,  con la  dimensione  che è quella del buon cristiano: l’ umiltà.

Sull’impianto architettonico in legno a vista, del suo colore naturale , non è servito altro che:

– la presenza della croce Tau , il Signum Salutis  , sigillum di Salvezza , Vittoria e Vita, riconoscibile nella bicromia del palco sul percorso liturgico

– la grande croce tagliata secondo il profilo bizantino medievale che rimanda all’antica tradizione, quella duecentesca dei  Crocifissi  dal  capo reclinato, l’aureola dorata, e ai lati le storie evangeliche, ma senza immagini , nuda , senza  iconografia con il  solo il disegno come simbolo di un’epoca lontana che torna a incarnarsi oggi.

E accompagna i gesti e le preghiere di un nuovo Francesco che sembra così vicino a quel Francesco il cui ricordo impregna ogni ambito di Assisi.

 

ALBUM

palco papale nella piazza antistante la Basilica Inferiore del Sacro Convento

Venerdi 4 Ottobre 2013

 

Condividi articolo
Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Articoli correlati

Ultimo numero di thema

BACHECA THEMA

Newsletter Themaprogetto.it

Rimani aggiornato su tutte le attività del portale e della rivista THEMA

error: Avviso:Questo contenuto è protetto